Il packaging del futuro: quando il design incontra le neuroscienze - Botta

Il packaging del futuro: quando il design incontra le neuroscienze

Neurodesign

Il “Neurodesign” è la nuova frontiera del packaging e product design. I designer di packaging, già da decenni, ricorrono alla psicologia per creare confezioni sempre più accattivanti e attraenti per il consumatore.

Il Neurodesign vede designer e neuroscienziati cognitivi lavorare insieme, unendo le loro conoscenze e competenze per realizzare un packaging di successo. L’attenzione è focalizzata sulla realizzazione di un packaging che unisca gli aspetti legati alla sfera visiva, fisica ed emotiva che siano allettanti per il cervello umano.

Neurodesign come tendenza di packaging

L’idea di fondo a supporto di questa tendenza è il fatto che in tutti i casi in cui vi sia un consumatore che interagisce con un prodotto, servizio o un oggetto, è fondamentale capire come il suo cervello risponde a queste situazioni.  Questo, ci permette infatti di creare migliori esperienze di acquisto.

Secondo quanto affermano le neuroscienze, quanto maggiori sono le capacità di un packaging di attivare parti specifiche del cervello tanto maggiori saranno le possibilità che quel prodotto sia acquistato.  Un packaging di successo è quello che riesce ad attivare più aree celebrali.

Le neuroscienze cognitive hanno permesso di scoprire che il cervello integra le informazioni per creare la percezione di un oggetto o prodotto. Questo si riflette concretamente facendo sì che un determinato aspetto di una confezione possa influenzare la percezione di un aspetto differente del contenuto.  Occorre, infatti, tenere presente che ogni singola percezione può influenzare le altre.

Le reazioni emotive giocano un ruolo chiave: un packaging che riesce a suscitare reazioni fisiologiche specifiche sarà realmente efficace nel fidelizzare il consumatore.

Il tatto è uno dei sensi principali su cui si basa il comportamento del consumatore. I neuroscienziati hanno appurato che cambiare l’aspetto e la qualità tattile del packaging può influenzare il giudizio del consumatore sul prodotto contenuto ed arrivare anche a determinare la scelta d’acquisto.

Il packaging del futuro affidalo a noi

Il packaging del futuro vedrà quindi designer, ingegneri e neuroscienziati lavorare in team per creare la confezione di maggior successo.

Botta Packaging è da sempre attenta alle esigenze mutevoli del mercato e pronta a soddisfare le richieste dei propri clienti, realizzando per loro un packaging su misura.

Cosa aspetti? Contattaci!

 

Ispirato all’articolo di Alberto Gallace, PhD all’Università di Milano-Bicocca.

Visitateci!